Associazione Sanatan Dharma Babaji

I molti sé

I molti sé

Ago 3, 2016

Hana Jang_Head And Heart_Z0FmRA

Immagine di Hana Jang

https://m.flickr.com/#/photos/from_drawing/

 

La coscienza nello spaziotempo

(Parte prima)

 

Canalizzazione del 9 maggio 2015 Associazione Sanatan Dharma Babaji

L’entità comunicante si è presentata con il nome: Babaji Mahāvatār

“Potresti spiegare più nello specifico com’è strutturato il fenomeno della reincarnazione all’interno dei vari mondi?”

“L’azione energetica che costituisce l’insieme dei vari livelli di manifestazione è ampia perché si collega ad un infinito che è all’interno di un insieme di infiniti. Questi sono aspetti importanti e fondamentali per comprendere la creazione e che caratterizzano le varie linee evolutive. Tutto questo si mantiene unito e inalterato attraverso l’amore, attraverso l’energia cristica, l’energia cristica favorisce il contatto tra i vari piani, tra le varie linee temporali e tra le varie incarnazioni. Ogni incarnazione porta con sé un aspetto importante e fondamentale per favorire l’avanzamento di queste linee. Ciascun insieme è caratterizzato da linee temporali collegate tra loro, dove le anime, le coscienze individuali si frammentano in più personalità, pur mantenendo un’unica autocoscienza e una forte connessione con questi frammenti. La coscienza dell’individuo s’incarna contemporaneamente in più linee temporali, manifestando da se stessa più personalità simultaneamente. Queste personalità sono tutte connesse tra loro e solo una è quella che mantiene integro e inalterato il senso dell’autocoscienza in ciascuna di loro ed è quella che appartiene alla linea temporale primaria dalla quale le altre si sono sviluppate. La personalità che appartiene a tale linea primaria è quella che viene percepita dalle altre come anima e in effetti, quella che voi chiamate anima, che altro non è che coscienza, è con questa personalità primaria che ha il contatto maggiore. Il discorso è complesso, è fondamentale la relazione della coscienza con la sua personalità primaria e di come questa stessa coscienza interagisce, anche attraverso tale personalità, con le personalità appartenenti ad altre linee temporali, attraverso dei passaggi nel tempo e nello spazio, gli stessi passaggi utilizzati dalla coscienza per incarnarsi nelle varie personalità.”

Estratto della canalizzazione “La coscienza nello spaziotempo”, capitolo 3, ottava sezione del libro “L’amore e la fine dei tempi” di Giuseppe Montalbano (Jāriyama), disponibile in formato elettronico su Amazon Kindle Store, Google Play Book Store, Streetlib Store, Apple iBook Store, Bookrepublic.

© 2015 Giuseppe Montalbano. Tutti i diritti sono riservati.

Leave a Reply

CATEGORIE

English EN French FR German DE Italian IT Spanish ES