Associazione Sanatan Dharma Babaji

L’amore è azione. Canalizzazione 23-05-2015

L’amore è azione. Canalizzazione 23-05-2015

Giu 2, 2015

2015-06-02 05.09.09

L’entità comunicante si è presentata con il nome: Shrī Babaji Mahāvatār

 

“Adesso tocca a voi, noi vi abbiamo parlato nei secoli dei secoli e attraverso i secoli continuiamo a parlarvi. Dio ha detto e ripetuto che Lui è amore e che per trovarlo dovete amare. Ma l’amore è azione, per amare dovete agire, senza azione non c’è amore. La vostra coscienza si trova sempre allo stesso bivio, agisco o non agisco? Lo faccio o non lo faccio? La compio quell’azione oppure no? Ascoltate, siate vigili, attenti al suono silenzioso della sofferenza di chi vi circonda e di chi vi chiede aiuto senza chiedervelo, gli errori più grandi si commettono quando siamo distratti, distratti all’amore. Le malattie peggiori avanzano in silenzio, non abbassate lo sguardo, non allontanate da voi la vostra coscienza con una scrollata di spalle, potreste perdere una buona occasione per proteggere l’energia cristica, questa energia ha bisogno dell’azione di ognuno di noi, potreste perdere l’occasione di dimostrare a voi stessi e agli altri l’importanza che questo amore ha per questo mondo…ed ogni occasione perduta non torna più. Ma anche quando pensate di aver fallito, il vostro amore è sempre importante, voi siete importanti, c’è sempre qualcuno, vicino o lontano, che ha bisogno del vostro amore, non sottovalutate mai la potenza del vostro amore, esso è il vostro legame con Dio ed è ciò che vi rende eterni. Ognuno può fare molto più di quello che pensa, può rendere questo mondo meno arido e la vita più degna di essere vissuta. Ma dovete agire, ora, nell’immediato, subito. Ci vuole l’azione. In ogni situazione per amare dovete agire e per agire dovete conservare il ricordo, la memoria profonda e spirituale, ciò che con troppa facilità l’essere umano dimentica perso nell’illusione del mondo terreno. Nessuno può restituirvi la memoria dei vostri vissuti, voi siete questo, ciò che avete provato, ciò che avete sentito nel profondo, anche se ora tutto questo è anestetizzato e pensate non vi appartenga più. Voi siete la vostra memoria e se la perderete, perderete voi stessi. Solo voi potete decidere di restituirvi a voi stessi. La pigrizia, la staticità, il desiderio incontrollato e smisurato di godimenti terreni è la morte della vostra memoria, è vivere in un presente distorto e la fine di ogni forma di amore. Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto, troverete davanti a voi lo stesso bivio, con le stesse persone o con persone diverse, ma dove questa diversità sarà solo apparente, perché l’essenza sarà la stessa, qualcuno che ha bisogno di amore e qualcun altro che se vuole può donarlo. Illusione ed essenza, due aspetti che la vita pone continuamente davanti ad ognuno. Non dobbiamo agire solo quando i nostri appetiti sensoriali vengono stimolati, dobbiamo agire se vogliamo amare ed essere amati, gli appetiti dei sensi non devono essere più forti della potenza del cuore. Non esistono vuoto e solitudine più grandi di chi ha tanto goduto e poco amato. Fate le vostre scelte ma siate sinceri con voi stessi, dovrete prendere posizione in questo mondo e molto presto. C’è chi dice di amare l’energia o l’entità cristica, dice di desiderare l’amore più di ogni altra cosa…ma l’amore, quello vero, è quello che una volta soddisfatto lascia nel profondo l’eco della sua presenza, non va confuso con la soddisfazione momentanea di un attaccamento terreno che già nell’atto stesso dell’essere soddisfatto, annuncia la sua inconsistenza, dov’è l’amore in tutto ciò? Quello che queste soddisfazioni momentanee lasciano dietro di sé è solo la consapevolezza sempre più forte di non aver trovato quello che cercate, aumentando in voi la sete, una sete che non comprenderete, fino a quando non accetterete la legge dell’amore e che per soddisfare questa sete, in verità dovete imparare ad espandere la vostra coscienza, oltre il vostro ego terreno e attraverso questa espansione, dissetare altri esseri umani. Ad un certo punto, se farete questo, vi accorgerete di non avere più sete, ma che in voi risplenderanno il sorriso e la quiete di Dio e sentirli risuonare dentro vi renderà sempre più sazi. Prendete posizione, i tempi sono maturi, non tra una religione o l’altra e neanche tra credenti o non credenti, ma tra coloro che hanno deciso di amare e coloro che hanno deciso di non decidere o peggio ancora hanno scelto l’odio. Perché senza amare veramente potrete dire di essere credenti…cristiani, induisti, ebrei…ma ricordatevi, siete solo ciò che fate. Sappiate riconoscere i segni dei tempi, siate puntuali all’appuntamento con il vostro destino, fate la scelta più giusta anche se potrebbe non sembrare quella più conveniente. Siate forti, determinati, lasciatevi guidare dall’amore e avrete Dio al vostro fianco e con Lui saprete sempre qual è la scelta più corretta per voi, quando è il momento di agire e quando di restare fermi ad osservare. L’amore è la religione più antica e i suoi rituali possono essere praticati da chiunque decida di purificarsi alla sua fonte benedetta, non servono dimostrazioni particolari o credenze specifiche ma serve un cuore libero dai fardelli dei pregiudizi, dell’ignoranza e della pigrizia. Non ho detto che sarebbe stato facile, ma ho detto che è l’unica via e che ciò che torna indietro attraverso l’amore è ciò che risana voi e il mondo. Avete mai provato ad immaginare un mondo privo di amore? Pensateci…sareste felici? Scegliete il bene, scegliete la giustizia, scegliete l’amore e sceglierete la gioia di esistere. Vi renderete conto con il tempo, che fare a meno dell’amore e un mondo privo di questo potente sentimento, è ancora più difficile da vivere e da accettare di qualsiasi inferno e richiede più sacrificio di qualsiasi sforzo spirituale, perché non sarebbe vivere ma sopravvivere e allora, a quel punto, varrebbe realmente la pena essere eterni?
Om Namah Shivay.”

 

Tratto dal libro “L’amore e la fine dei tempi” di Giuseppe Montalbano (Jāriyama) messaggio n. 10, capitolo 3, ottava sezione, acquistabile in formato elettronico su Amazon Kindle Store, Google Play Store, Apple iBook Store, Bookrepublic Store, Streetlib Store.

 

© 2015 Giuseppe Montalbano. Tutti i diritti sono riservati

Leave a Reply

CATEGORIE

English EN French FR German DE Italian IT Spanish ES